Missione e Carità - Misheni na Ukarimu Onlus


Crescita esviluppo della missione di Mida - Kenya

 

P. Giulio è rientrato in Italia per un breve periodo. Porta a tutti il cordiale saluto e ringraziamento del Vescovo di Malindi Mons. Emmanuel e di P. Martin. P. Giulio sebbene segnato dalle fatiche del lavoro e del servizio missionario fa trasparire la gioia e la soddisfazione per come vanno le cose nella missione. Si trattiene dal parlarne a lungo e dettagliatamente, perchè, come ci assicura vorrà parlarne a modo nella serata del 22 ottobre, dedicata alla missione di Mida, nella sede di Arona.

Diamo il benvenuto a P. Giulio e l'augurio di una buona ripresa di energie. Comprendiamo infatti che la missione non sia da poco e che le energie da spendere siano notevoli.  Manifestiamo il desiderio di poterci incontrare per condividere tutto ciò che teniamo a condividere, dal momento che la Missione di Mida, la sua crescita e il suo sviluppo ci sta a cuore.

 

 

 

L'esperienza nella missione del gruppo medici toscani.

 

In questo periodo tra il 25 di settembre e il 10 ottobre 2016, la missione ha accolto ed ospitato un numeroso gruppo composto di medici e di collaboratori che si sono notevolmente dedicati all'assistenza della gente del villaggio. Preziosa presenza! In pochi giorni centinaia di visite. E' stato un momento importante per la missione, ma non solo. Poichè si è aperta una collaborazione ben oltre la stessa missione di Mida che sarà di base a tante altre Missioni della Diocesi di Malindi. Grande gioia e felicità da parte del Vescovo per questa disponibilità coraggiosa, per la dedizione e l'entusiasmo con cui tutto si è sviluppato. La gente è stata felice per il vataggio e il giovamento avuto da questa presenza che ha lasciato un segno straordinario di tenerezza e di bontà. Facciamo pervenire al gruppo i più sentiti ringraziamenti nell' auspicio che quanto iniziato possa continuare senza fermarsi. Poichè tutto ciò è stato soltanto un inizio nel quale però si è visto quanto sarà ancor più bello il futuro.

 

Altra importante attività nella missione: giovani in campo

 

Simone De Rosa, Alessandro Mustone, Antonio Ligios, Elisa Sgarioto sono i giovani che hanno dedicato alla Missione un notevole tempo prendendosi cura dei bambini e dei giovani della Missione. Chi come Simone per tutto il periodo dal 22 agosto al 11 ottobre, chi come Elisa fino al 30 Agosto, chi come Alessandro ed Antonio fino al 29 settembre. 

L'ex capo del villaggio rivolgendo il saluto finale nella messa delle 7 del mattino ha detto: "Mida ha bisogno di giovani come voi! Ha bisogno di modelli come lo siete stati voi! I giovani di Mida vi hanno attentamente osservati e quando hanno capito perchè eravati qui, hanno cominciato a fidarsi e a lasciarsi guidare. Tornate ancora! Questo villaggio ha bisogno di esempi e di modelli". Lo diceva con le lacrime agli occhi e con ferma convinzione. Infatti, nella Missione per la prima volta l'aspetto educativo e formativo della gioventù ha incominciato ad essere preso in considerazione e chi poteva fare questo, chi poteva dare un contributo appropriato e competente? Il risultato di questo primo campus è stato sorprendente.  Si apre un nuovo capitolo, che sarà sicuramente da continuare a scrivere perchè non è chiuso. Diciamo grazie a questo gruppo cresciuto in questi anni cogliendo lo spirito di P.Giulio e sapendo far emergere anche da se stessi un piglio e uno spirito che non di meno concorre a dare a questa missione un futuro migliore. E' iniziato infatti il percorso che era previsto. Dopo le strutture essenziali, il lavoro per sviluppare la comunità cristiana cattolica di Mida. Anche questa è carità, non meno importante di quella consistente nell'assicurare formazione scolastica, assistenza sanitaria e nutrizione.

 

Ottobre missionario

In questo mese di ottobre, ancor più fortemente  la Misheni na Ukarimu Onlus avverte la necessità di sensibilizzare sull'impegno da essa profuso nel sostegno e nell'aiuto verso la oramai nata missione di Mida. Ciò non escludendo la partecipazione e l'apertura ad un più ampio campo di sensibilizzazione nei confronti delle missioni in generale. Ciò che noi possiamo fare per tradurre nel concreto ciò che lo stesso Papa Francesco comunica a tutta la Chiesa, è curarci di Mida. E' un piccolo campo ma pur sempre grande se solo consideriamo che la nostra associazione da qualche anno esistente, ha già fatto e reso possibile cose fino a 4 anni fà impensabili. Aiutateci a tenere vivo il nostro impegno. Consideriamo questo impegno una grande opportunità per vivere una vita a dimensioni più aperte. Per farci presenti di messo agli ultimi e non lasciarli soli nei loro bisogni di crescita e di sviluppo.

 

 

 



  

 

 

 

 

  Un sentito ringraziamento a coloro che nell'anno 2014 hanno dato la preferenza alla nostra Associazione  Misheni na Ukarimu Onlus' attraverso il 5x1000.  Abbiamo comunicazione dell'importo pari a Euro 6.935,99. Una goccia importante per sostenere le nostre opere a Mida.
 

 

 

 


     


 

L’Associazione Onlus «Misheni na Ukarimu» (Missione e Carità)  ringrazia i benefattori per le donazioni e le liberalità che vengono inviate mediante bonifici bancari, bollettino postale o consegnate alla segreteria, o date ai nostri collaboratori che si fanno carico di segnalarle puntualmente. 

I  benefattori e i sostenitori delle nostre opere e dei nostri progetti possono leggere le note relative le offerte che riceviamo nel LINK "Sostieni l'Associazione".